Lavorare in Mikron

Il Gruppo Mikron sviluppa, produce e distribuisce sistemi di automazione e di fabbricazione che permettono processi di produzione estremamente efficienti, ad altissima precisione. Fortemente radicata nella cultura innovativa svizzera, Mikron è uno dei partner leader a livello mondiale di aziende dell’industria automobilistica, farmaceutica, della tecnologia medica, dei beni di consumo, dei dispositivi di scrittura e dell’orologeria.

Le due divisioni Mikron Automation e Mikron Machining hanno la sede centrale in Svizzera (Boudry e Agno). Altri stabilimenti produttivi si trovano in Germania, Singapore, Cina e negli USA. Il Gruppo Mikron con i suoi 100 anni di esperienza può contare su circa 1250 collaboratori impegnati ad offrire alla clientela sistemi di altissima precisione per la fabbricazione di prodotti in elevati quantitativi. Le azioni di Mikron Holding AG sono quotate alla SIX Swiss Exchange (MIKN). Sosteniamo le persone dotate di iniziativa, desiderose di assumersi responsabilità in linea con i nostri valori e che operano per conseguire gli obiettivi aziendali. La condivisione di conoscenze derivanti da un patrimonio mondiale di collaboratori qualificati e la promozione di una mentalità creativa sono gli strumenti che ci consentono di superare le sfide tecniche. È un nostro punto di orgoglio sviluppare e formare il personale come fattore indispensabile nella fornitura di tecnologia avanzata.

Offerte di lavoro


La nostra gente

"Sono stata molto soddisfatta della generosità e del pieno appoggio ricevuto da Mikron per il mio soggiorno all'estero".

Da quasi un anno sono apprendista "impiegata di commercio per la gestione d'ufficio" presso Mikron GmbH a Rottweil. Già durante il primo anno la mia azienda di formazione mi ha consentito di effettuare un soggiorno all'estero di quattro settimane a Londra. Corso di lingua e tirocinio in azienda sono stati organizzati dall'istituto di formazione e finanziati tramite il programma di formazione professionale Erasmus+. Grazie al sostegno di Mikron ho potuto effettuare lo stage a Londra nel rispetto della legge, quindi senza dover interrompere la formazione professionale e continuando a percepire la retribuzione. Anche i costi di viaggio sono stati assunti da Mikron. A Londra ho avuto la fortuna di essere alloggiata presso una famiglia molto cordiale e aperta che abita nel centro di Bromley. Durante la prima settimana abbiamo lavorato per migliorare le nostre conoscenze di inglese con un corso intensivo di lingua a Greenwich, dove ho incontrato studenti provenienti da diversi paesi. Al pomeriggio, insieme ad altri tirocinanti provenienti dalla Germania, mi sono recata a visitare vari mercati o a vedere le bellezze di Londra. Ho effettuato il mio tirocinio presso l'azienda "iam immigration and migration", che opera a livello internazionale. La prima settimana non è stata semplice, perché ho dovuto sperimentare e imparare molto sulla mia pelle. Nelle ultime due settimane ho potuto produrre vari video per i social media e animazioni a finalità pubblicitaria, oltre a creare un sito Internet, divertendomi molto. Consiglio vivamente a tutti il tirocinio all'estero: chi ha questa occasione dovrebbe coglierla al volo, poiché si ampliano gli orizzonti, si migliorano le conoscenze linguistiche e, trovandosi in un paese straniero e contando solo sulle proprie forze, si consolida l'autostima.

"Non potrei immaginare di non viaggiare più così tanto in futuro.”

Un dizionario per immagini è molto utile se ci si trova in Cina e non si conoscono gli ideogrammi cinesi. Per ordinare del maiale in un ristorante cinese ho quindi indicato una foto della testa dell’animale. Non avevo però previsto che il cameriere avrebbe inteso l’immagine ‹alla lettera›: mi ha infatti servito una testa di maiale cucinata e intera. Ogni anno passo circa sei mesi all’estero. In tutto il mondo, mi occupo della manutenzione, della riparazione e del montaggio delle macchine. Normalmente vado all’aeroporto il venerdì sera. Dato che viaggio sempre con una valigia di attrezzi, devo trovarmi al check-in per tempo e passare un controllo speciale. Per andare in Cina, il viaggio dura in tutto 24 ore circa. Il sabato sera arrivo in Cina, la domenica cerco di rilassarmi e il lunedì mattina inizio il lavoro. È da quando ho iniziato a lavorare che viaggio. Non potrei immaginare di non viaggiare più così tanto in futuro, anche se effettivamente i voli intercontinentali sono stancanti perché per tante ore si è costretti a sedere in aereo in uno spain zio molto ristretto. Dopo essere stato via per diverse settimane sono sempre felice di tornare a Berlino. Al rientro mi prendo qualche giorno libero per passare un po’ di tempo con la mia compagna.»

Con il senno di poi, la voglia di cambiare e partire per Denver, è stata una decisione assolutamente azzeccata."

Fino a tre anni fa la mia vita si svolgeva tutta intorno al mio luogo di nascita a Bevaix, vicino a Boudry. A un certo punto avevo voglia di cambiare e iniziai a cercare un’occasione propizia. Volevo vedere qualcosa del mondo. Nel maggio 2011 decisi alla fine di trasferirmi negli Stati Uniti, a Denver. I primi giorni a Denver furono molto emozionanti, ma anche stressanti: passavo ore in interminabili code per il numero di previdenza sociale, la patente e il conto in banca. Cercai in fretta un appartamento e dovetti lottare con il moi inglese un po’ impacciato. Ma dopo qualche iniziale difficoltà, mi sono integrato rapidamente. Soprattutto perché appena arrivato iniziai a frequentare diversi ‹meet-up group›: mi ero registrato su un sito web per attività di gruppo durante il tempo libero, come sport, cucina e forum di discussione. Così ho incontrato molto presto diverse persone, tra cui anche la mia ragazza. Oggi, tre anni dopo, sono felicemente sposato con Jennifer e un anno fa è nato nostro figlio Elliot di cui andiamo molto fieri. Siamo molto felici. Con il senno di poi, la voglia di cambiare e partire per Denver, è stata una decisione assolutamente azzeccata.

Non si sa mai esattamente come possa andare un appuntamento con il cliente.”

Il mio ufficio è composto da un portatile e un cellulare e viaggia sempre con me. Per l’80% lavoro in viaggio. Mi reco dai clienti Mikron in tutta la Cina: presento offerte, discuto dei progetti in corso, fornisco chiarimenti e verifico la possibilità di altri contratti. Arrivo a prendere anche 90 aerei all’anno. La mattina viaggio, il pomeriggio sono con il cliente e la sera mi consulto al telefono con i colleghi in Europa. Organizzo tutti i viaggi da solo. Vivo e lavoro in Cina da oltre dieci anni e ho imparato ad essere estremamente flessibile. Non si sa mai esattamente come possa andare un appuntamento con il cliente: è possibile dover aspettare il cliente per due o tre ore e poi magari essere invitato a cena e avere un altro appuntamento il giorno dopo. Per questo quando organizzo il viaggio non prenoto mai il volo di rientro. La Cina è un paese enorme che si sta sviluppando rapidamente. È un paese pieno di contrasti in cui le persone vivono in condizioni molto diverse. Mi interessa e mi motiva conoscere sempre nuovi luoghi e nuove persone. Chiaramente la mia vita privata talvolta ne risente. Nel tempo libero, quindi, ci tengo a passare più tempo possibile con la mia compagna. Per esempio andiamo a camminare nei grandi parchi di Pechino, senza laptop!

“Ciò che apprezzo maggiormente dei viaggi è la possibilità di conoscere le persone fantastiche del nostro team cosmopolita."

Negli ultimi due anni mi sono recata spesso a Shanghai e Singapore per verificare i settori Finance, Controlling and Administration di Mikron Asia. Faccio in media un viaggio ogni tre settimane e ogni volta sto fuori dai sette ai dieci giorni. Nel tempo libero vado anche spain Argentina, dove faccio visita a parenti e amici. Una delle cose più belle del viaggiare è svegliarsi in posti nuovi e conoscerne in prima persona i costumi e le tradizioni locali. Naturalmente viaggiare può essere anche stancante, specie se i voli sono in ritardo. In questi casi consiglio di non innervosirsi per il tempo perso e di godersi le straordinarie comodità offerte dagli aeroporti internazionali. Nei miei viaggi ho scoperto dove eseguono la migliore manicure e servono la cena più squisita. Viaggiare è una fantastica occasione per scoprire culture diverse. Per me però è altrettanto importante non abbandonare le mie abitudini e mantenere i contatti: infatti non trascuro mai il mio programma di fitness e trovo sempre il tempo per sentire la mia famiglia. Ciò che apprezzo maggiormente dei viaggi è la possibilità di conoscere le persone fantastiche del nostro team cosmopolita. Sono proprio come me: determinate, entusiaste e impegnate per il successo di Mikron.